Il Premio Strega non è lontano dal verdetto finale. Lo scorso aprile è stata resa nota la rosa dei dodici libri finalisti. Eccoli qui:

  •   Non dirmi che hai paura (Feltrinelli) di Giuseppe Catozzella
  •   Lisario o il piacere infinito delle donne (Mondadori) di Antonella Cilento
  •   Bella mia (Elliot) di Donatella Di Pietrantonio
  •   unastoria (Coconino Press-Fandango) di Gipi
  •   Come fossi solo (Giunti) di Marco Magini
  •   Nella casa di vetro (Gaffi) di Giuseppe Munforte
  •   La vita in tempo di pace (Ponte alle Grazie) di Francesco Pecoraro
  •   La terra del sacerdote (Neri Pozza) di Paolo Piccirillo
  •   Il desiderio di essere come tutti (Einaudi) di Francesco Piccolo
  •   Storia umana e inumana (Bompiani) di Giorgio Pressburger
  •   Ovunque, proteggici (nottetempo) di Elisa Ruotolo
  •   Il padre infedele (Bompiani) di Antonio Scurati

È la sessantottesima edizione ed anche quest’anno si scalpita per conoscere il vincitore. Ma una grande novità si affaccia sulla scena della competizione: per la prima volta, tra i finalisti, c’è anche una graphic novel, quella di Gipi, alias Gianni Pacinotti.
Insomma, un’edizione questa che accoglie sempre più curiosa le nuove forme letterarie promuovendo la scrittura creativa. Varie tematiche e tanta voglia di raccontare tra passato e presente. È questa la forza della competizione, che accoglie nomi emergenti e libri di alta qualità.
Nel Comitato direttivo del Premio grandi nomi: Tullio De Mauro, Valeria Della Valle, Alberto Foschini, Giuseppe D’Avino, Paolo Giordano, Melania G. Mazzucco, Edoardo Nesi, Simonetta Fiori, Enzo Golino e Luca Serianni.
La data della prima votazione è fissata per il prossimo 11 giugno. Verranno poi aggiunti i voti dei sessanta lettori selezionati ogni anno da librerie indipendenti italiane e quindici voti collettivi espressi da scuole, università e Istituti Italiani di Cultura all’estero. 460 voti in totale. Ma i risultati si conosceranno soltanto dopo la seconda votazione, con la proclamazione del vincitore il 3 luglio.
Si aspetta allora ci scoprire quale sarà il libro da non far mancare sul nostro comodino. Ma nel frattempo già sappiamo quali sono i consigli per le letture da portare in spiaggia quest’estate.